Notizie dalle Eolie a cura della redazione giornalistica
Direttore responsabile di redazione: Salvatore Sarpi
Direttore Nautilus web magazine: Matteo Salin
Collaborano con noi: Massimo Bonfante, Silvia Sarpi, Gaetano Di Giovanni, Giuseppe La Cava, Bartolo Ruggiero, Francesca Falconieri, Alessandra Li Donni
Per scrivere alla nostra redazione ssarpi59.ss@gmail.com o s.sarpi@libero.it
Tel. 339.5798235

Le notizie, dopo il passaggio nella prima pagina, restano nell'archivio (colonna a destra di questa pagina, in basso). In alto (lato sx di questa pagina) vi è anche la finestrella per cercare articoli precedentemente pubblicati. Inserite una parola chiave dell'argomento che vi interessa ed avviate la ricerca

Per PUBBLICITA', auguri relativi a qualsiasi ricorrenza (nascita, battesimo, comunione, cresima, matrimonio, anniversario, laurea ecc.) annunci di qualsiasi genere, necrologie, cordoglio, ricerca e offerta lavoro ecc da pubblicare su www.eolienews.it e sulla nostra pagina di fb. chiamate il 339.57.98.235
Precisiamo al fine di non volere sembrare scortesi in caso di mancata pubblicazione che tutti i servizi, ad eccezione di ricerca e offerta lavoro, ritrovamento o smarrimento di qualsiasi cosa, sono a pagamento.
Questo poichè il nostro giornale non usufruisce di contributi pubblici e si sostiene solo con il provento delle pubblicità che gli amici inserzionisti ci concedono.

domenica 22 ottobre 2017

La scuola di Vulcano nell'articolo del nostro direttore sulla Gazzetta del sud di oggi



A Lipari: Hotel-Residence La Giara


L' Hotel - Residence La Giara, situato in una zona tranquilla a circa 200 m. dal centro di Lipari, isola madre delle Eolie, è immerso nel verde e a pochi passi dal mare. E’ sicuramente il luogo ideale per trascorrere un soggiorno piacevole e rilassante. Costruito nel pieno rispetto dello stile eoliano, dispone di mini appartamenti dotati di ogni confort che possono ospitare da 2 a 6 persone. Il trattamento offerto è di tipo alberghiero e comprende pulizia giornaliera, biancheria da letto e da bagno e prima colazione, offerta nell’accogliente terrazza della hall.
Per ulteriori informazioni e una visita virtuale della struttura www.residencelagiara.com

A Lipari: Velardita Giuseppe "Affiliato La Via Lattea Euronics" Centro Tim

A LIPARI: VELARDITA GIUSEPPE "AFFILIATO LA VIA LATTEA EURONICS" CENTRO TIM TEL. 090.9812418

Da L'Aquila altra medaglia di bronzo per il judo eoliano. L'ha conquistata Enya Livoti

Enya Livoti (foto d'archivio)
Comunicato
Oggi si è svolta a L’Aquila la seconda tappa del circuito Trofeo Italia, lo Sporting Club Judo Lipari era presente con 2 atleti: Antonio Agrip ctg kg 66 maschile ed Enya Livoti nella ctg kg 63 femminile.
La gara , iniziata con le ctg maschili, ha visto una buona partenza di Antonio con il primo incontro vinto e il secondo perso, con quello che poi è stato il vincitore della categoria, che lo ha portato avanti per i recuperi, successivamente però ha perso l’incontro di recupero finendo così la sua gara.
Nel primo pomeriggio le categorie femminili. Enya ha iniziato, quindi, la sua gara vincendo il primo incontro con l’atleta del Lazio, Vattemi, ha perso poi il secondo incontro con l’atleta Bevilacqua del Banzai Cortina di Roma, ai recuperi ha vinto i successivi tre incontri con le atlete Soufyane, Sperlinga e Schirone conquistando la meritata medaglia di bronzo . 
Il Presidente Gaetano Bisazza

Ginostra. "Nave da oltre da una settimana non preleva i rifiuti che rischiano di finire in mare". Consigliere Gugliotta scrive al sindaco

Con la presente la sottoscritta Annarita Gugliotta,
ricevuta la segnalazione del già consigliere Comunale Gianluca Giuffré, rappresenta che presso la Frazione di Ginostra nell'ultima settimana ed oltre la raccolta rifiuti mezzo nave non è avvenuta con cadenza regolare.
Di conseguenza i contenitori , localizzati nella zona antistante il molo di attracco, risultano essere traboccanti e maleodoranti , con rifiuti accatastati anche per terra.
Tutto ciò considerato, innanzitutto a tutela della salute pubblica degli abitanti della frazione ed in vista di una perturbazione temporalesca che potrebbe causare locali mareggiate e piogge, si chiede di provvedere con estrema urgenza alla raccolta dei rifiuti mezzo nave pressola Frazione di Ginostra.
Cordialmente
D.ssa Annarita Gugliotta
(Consigliere Comunale Vento Eoliano)

A Canneto: Residence La Villetta


Un sano relax e una stupenda vacanza nella quiete di Canneto, a soli 50 metri dal mare
Residence La Villetta - Via Calandra Coste, 1 - 98052 Canneto Lipari (Isole Eolie) Tel.: 090 9813000/Fax: 090 9880716
Maggiori informazioni e possibilità di visita virtuale alla nostra struttura sul sito www.lavilletta.it

Spazio elettorale autogestito


Calcio, seconda categoria: Ludica Lipari imbattuta in trasferta nello scontro al vertice

Finisce zero a zero lo scontro al vertice del campionato di calcio di seconda categoria che vedeva di fronte, stamane, la Saponarese e la Ludica Lipari.
Per il team liparese, partito con il piede giusto in questo torneo, dove è all'esordio, una ennesima soddisfazione che ripaga i tanti sacrifici, di calciatori, tecnico e dirigenza.
Il cammino, da qui alla fine del campionato, è ancora lungo ma, se come si usa dire il "buongiorno si vede dal mattino", non mancheranno le soddisfazioni.

Supermercati Spesa mia. Le offerte dal 13 al 29 Ottobre

Le nostre offerte

Vieni a trovarci a Brolo - Capo D'Orlando - Patti - Rocca di Caprileone - Messina - Milazzo (Parco Corolla) 
Infoline 0941/561203

V° C del "Conti" : Di nuovo tutti insieme a trent'anni dal diploma

Si è ritrovata a trent'anni dal diploma, conseguito nel 1987, la V°C del "Conti" di Lipari. 
Una "rimpatriata" che ha visto presenti (foto d'apertura) - In alto da sx a dx: Santina Salmeri, Lorenzo Palermo, Fabio Ciampi, Franco Muscara', Roberto Natoli , Alessandra Falanga, Nancy Sidoti, Patrizia Calderone, Patrizia Luca ,Enzo della Chiesa, Flavio Quadara, Felice Merlino
In basso, da sx a dx: Giuseppe Muscara', Luisa Foti, Patrizia Zampetti.



A Lipari i corsi di Aeolian singing Academy di Giusi Lorizio

Sono aperte le iscrizioni. 

A Canneto: Residence Mistral

Per la tua indimenticabile vacanze alle Eolie RESIDENCE MISTRAL
A Canneto - A dieci metri dal mare
Confort + Disponibilità
Visita il nostro sito all'indirizzo: http://www.mistralresidence.com/
E-mail: info@mistralresidence.com
Telef. 090.9880683 Fax 090.9812124

Eoliani che non ci sono più XVIII° parte

Per auguri relativi a qualsiasi ricorrenza (nascita, battesimo, comunione, cresima, matrimonio, anniversario, laurea ecc.) annunci di qualsiasi genere, necrologie, cordoglio, ricerca e offerta lavoro ecc. chiamate il 339.57.98.235 .

Precisiamo al fine di non volere sembrare scortesi in caso di mancata pubblicazione che tutti i servizi, ad eccezione di ricerca e offerta lavoro (pubblicazione x48 ore) , ritrovamento o smarrimento di qualsiasi cosa, sono a pagamento.
Questo poichè il nostro giornale non usufruisce di contributi pubblici e si sostiene solo con il provento delle pubblicità che gli amici inserzionisti ci concedono. 

LN Garden a Lipari - Marina Lunga (a 50 metri dal porto) con la qualità, la competenza e la professionalità di sempre

La competenza dell'agronomo Luigi e la professionalità del biologo naturalista Nuccio sono a vostra disposizione. Da noi troverete un vasto assortimento di piante ortive ornamentali e fiorite, alberi da frutta, mangimi per animali, concimi, prodotti per il giardinaggio e l'agricoltura e tanto altro ancora. 
La novità: Da noi troverai anche FIORI DA TAGLIO 


LN Garden dei fratelli Giorgianni è rivendita ufficiale mangimi Leocata e Mignini&Petrini 
Venite a trovarci. Vi aspettiamo a Lipari - Marina Lunga ( a 50 metri dal porto)
Oppure potete contattarci ai numeri 3393307932 3338918437

Da noi potete trovare anche croccantini e riso soffiato per cani. Lettiera e mangimi per conigli nani e criceti

Potete anche seguirci sulla pagina facebook  "Luigi Nuccio LN Garden"

La ICS Italiana Capers Sud srl, costituita nel 1981 a Lipari, nelle splendide Isole Eolie, produce, confeziona e commercializza i capperi ed i frutti del cappero “Cucunci”.
La società è nata dalla volontà e dall’impegno di operatori che, con passione, hanno dedicato tutta la loro consolidata esperienza nel settore alimentare – conserviero per mantenere viva la tradizione della propria terra.
Sin dalla sua costituzione, l’attività della società si è sempre caratterizzata per la fedeltà ad unico e grande principio: la qualità; una qualità che si esprime in tutte le fasi del processo produttivo .
L’azienda dispone di un nuovo e moderno stabilimento e di adeguate attrezzature ed impianti tecnologicamente avanzati che le consentono di garantire e mantenere un elevato standard qualitativo.
L’azienda è dotata del Piano di Autocontrollo HACCP, del sistema di Rintracciabilità ed è certificata biologica.
PROVA I NOSTRI CAPPERI, VEDRAI LA DIFFERENZA !

ITALIANA CAPERS SUD SRL – Località Pianogreca s.n.c. – 98055 LIPARI ME (Sede legale della società)
info@capersud.it
Tel: 090.9811202 / 090.9812414 - Fax: 090.9814279 -
P. Iva 00757610837
Capitale sociale € 63.000,00 I.V.
C.C.I.A.A. 109066 Messina
Reg. Soc. n. 610 Trib. Barcellona (ME)

Contribuisci alla libera informazione : Supporta Eolienews con un contributo

I nostri lettori ben sanno che Eolienews vive senza alcun contributo, grazie alla pubblicità, quella che è possibile in un momento difficile come questo, e con tanti sacrifici per informare in tempo reale per essere sempre sulla notizia.
Il nostro giornale ha anche bisogno del supporto di voi lettori, sotto forma di un modesto, anche piccolo contributo (quello possibile per ognuno di voi).
Può essere effettuato tramite:
- un versamento sulla Postepay n° 5333 1710 2104 44 21 

Il versamento sulla Postepay non deve essere necessariamente fatto alle Poste ma può essere fatto in uno dei punti autorizzati (ricevitorie - tabacchi)- un bonifico all' IBAN IT20 C 05034 26000 000000200502
L'Intestatario, in entrambi i casi è il direttore Salvatore Sarpi
( Codice Fiscale SRP SVT 59 B14 E606 P )


Per gli operatori turistico - commerciali il contributo può essere devoluto sotto forma di pubblicità, regolarmente fatturata. Contattateci al 3395798235.

Grazie anticipatamente

Gli auguri di Eolienews ai festeggiati di oggi, 22 Ottobre

Buon Compleanno a Tamara Orto, Giovanni Bonsignore, Daniela Gisella Saltalamacchia, Sara Russo, Rosario Murabito, Lorenzo Favaloro, Bartola Mandarano, Laura Dupuy, Caterina Bianchi, Gabriella Reitano, Serena Blanco

Il "Salumaio" a Lipari sinonimo di garanzia e qualità.



Macellaio si, ma con stile ed esperienza!!
Una tradizione familiare che, dopo 70 anni di attività, continua a selezionare le carni con la stessa cura e attenzione di un tempo ma tenendo ben presenti le esigenze di oggi.
Oltre alle carni (italiane), i polli e la salsiccia, da noi troverete preparati di ogni tipo, gustosi e pronti da cuocere e, per i più esigenti ….  basta ordinare !!
Inoltre.. vi attende un fornito banco di salumeria e formaggi vari e tutti i generi alimentari di prima necessità e non!!
Il mercoledì e il sabato da noi troverete la vera e certificata mozzarella di bufala campana
Cose semplici …..carni ottime e di qualità!   
Vi ricordiamo che da noi troverete anche carni della macellazione locale di vitellone e agnello.
Il Salumaio vi propone inoltre gustosissime novità quali:
Salsiccia con capperi e malvasia
Salsiccia di manzo
Spiedini di pollo al limone
Crocchette di carne e salumi




Venite a trovarci in Via G. Franza a Lipari o telefonate allo 090.98.11.854 …..Vi aspettiamo!!
Orario di apertura : 
Mattino dalle 07.00 alle 13.30
Pomeriggio: dalle 16.00 alle 20.30
La domenica aperto solo al mattino dalle 7 alle 13
La Macelleria Salumeria "Il Salumaio" di Quadara Antonio è in Via G. Franza a Lipari - tel. 090.9811854

Uno "sguardo" all'Albo pretorio del comune di Lipari. Rubrica di Eolienews.

Pubblichiamo questo link cliccando sul quale si potrà accedere all'albo on line del comune di Lipari per visualizzare determine, ordinanze, autorizzazioni ecc. emesse dagli amministratori e/o dagli uffici.
Le stesse appariranno in ordine cronologico dall'ultima emessa a ritroso
http://www.comunelipari.gov.it/mc/mc_p_ricerca.php?x=97d21bd6b604cf80a60b1f2f90960edd

Judo. Ottimo terzo posto al trofeo "Città dell'Aquila" per l'eoliana Alice Natoli

Ieri pomeriggio  gara molto impegnativa per i Cadetti dello Sporting Club Judo Lipari , impegnati nel trofeo "Città dell'Aquila". Nella ctg di peso kg 60 nella quale gareggiavano sia Eric Varro che Andrea De Salvo erano in lizza ben 46 judoka . 
Andrea De Salvo ha partecipato in questa categoria in quanto fuori peso per 300gr . 
I due atleti hanno disputato dei buoni combattimenti anche se poi hanno perso. Peccato per Andrea che stava vincendo per wazari ma un piccolo infortunio alla mano lo ha costretto alla resa.
Nella categoria 70 kg Alice Natoli
(anche lei nella categoria superiore perché fuori peso) al primo incontro ha vinto per ippon con la toscana Barsottini del kodokan Empoli, poi ha perso con la laziale Antonelli. Ai ripescaggi vittoria sempre per ippon con la marchigiana del Club Sakura Osimo, Gianfelice Annalisa . 
Nella finale per il terzo posto ha superato la laziale Beolchi, costretta a ritirarsi per un infortunio . 
Ciò non toglie niente alla bella gara fatta da Alice che ha meritato un bel terzo posto

Vieni a trovarci  da Eureka a Lipari - in Via Vittorio Emanuele, 287 (vicino al porto) Tel. 090.9811535
In negozio potrete conoscere le altre promozioni 

I colori dell'isola - Art and Photo : Fotogadget personalizzati


Oggi è il 22 Ottobre. Buongiorno con questa cartolina dalle Eolie e con il Santo del giorno

-Veduta da Serra (Lipari)-
San Giovanni Paolo II





« Non abbiate paura! Aprite, anzi, spalancate le porte a Cristo! Alla sua salvatrice potestà aprite i confini degli stati, i sistemi economici come quelli politici, i vasti campi di cultura, di civiltà, di sviluppo. Non abbiate paura! Cristo sa cosa è dentro l'uomo. Solo lui lo sa! »

Di solito, perché uno sia ufficialmente dichiarato santo, ne deve passare di acqua sotto i ponti del "Tevere, con il rischio che il suo ricordo si disciolga nel vischioso amalgama del tempo. Poche le eccezioni. Una ha riguardato papa Giovanni Paolo II, scomparso nel 2005. Con lui la burocrazia vaticana ha bruciato i tempi, accogliendo l'appello lanciato a gran voce dalle centinaia di migliaia di persone accorse a Roma a rendergli l'estremo riconoscente: «Subito santo!».

Il ricordo del papa venuto dall'Est è ancora vivissimo nel cuore e nella memoria di moltissimi. Chi ha qualche anno di più lo ricorda affacciato al balcone di San Pietro, sconosciuto cardinale di Cracovia, rivolgere con voce robusta ben impostata e in un italiano un po' acerbo, il primo saluto ai fedeli romani, dopo la sua elezione a sommo pontefice. O le parole con cui ha inaugurato il suo pontificato, il 22 aprile 1978: «Non abbiate paura! Aprite, anzi, spalancate le porte a Cristo! Alla sua salvatrice potestà aprite i confini degli stati, i sistemi economici come quelli politici, i vasti campi di cultura, di civiltà, di sviluppo. Non abbiate paura! Cristo sa cosa è dentro l'uomo. Solo lui lo sa!».

Il suo è stato un pontificato lunghissimo, intenso e soprattutto missionario. Tantissimi i viaggi da lui intrapresi per incontrare lì dove vivono i cristiani di tutto il mondo e irrobustirli nella fede e sostenerli con la vicinanza nella carità.

Aperto al dialogo con tutti, in particolare con le altre religioni, i cui rappresentanti egli ha voluto incontrare ad Assisi, nel 1986, per pregare insieme per la pace nel mondo.

Attento ai giovani, che ricambiavano le sue attenzioni accompagnandolo e sostenendolo con il loro tonificante entusiasmo, specie nell'ultima fase della sua vita, debilitato dall'età e dalla malattia. A volte deciso, come nella Valle dei Templi ad Agrigento, quando, rivolgendosi ai mafiosi con inattesa durezza, ha invocato su di loro l'ira di Dio, se non si fossero convertiti. O quando ha puntato il dito minaccioso contro Augusto Cardenal, il mite monaco e poeta venezuelano, esponente della teologia della liberazione per lui, uomo vissuto sotto il regime comunista, pericolosamente imbevuta di marxismo rivoluzionario.

Autorevole e decisivo sullo scacchiere mondiale, tanto che gli viene riconosciuto un ruolo importante nella caduta del regime comunista in Polonia, sua patria, e poi nel resto della galassia sovietica.

Karol Wojtyla nasce a Wadowice, in Polonia, il 18 maggio 1920, ultimo di tre figli. Vive un'infanzia tranquilla in un paese mai tranquillissimo. A tempo debito, riceve i sacramenti dell'iniziazione cristiana e si iscrive alle scuole fino all'università Jagellonica di Cracovia, nel 1938. L'anno seguente la Polonia è occupata dalle truppe del Terzo Reich: fine della libertà e di ogni attività culturale. Le università chiudono i battenti e Wojtyla deve mettere da parte i libri e cercarsi un lavoro, che trova prima in una cava e poi nella fabbrica chimica Solvay. Così si guadagna da vivere ed evita la deportazione in Germania.

Continua nella clandestinità a coltivare interessi culturali, come la passione per il teatro. Gli piace calcare le scene e nel 1939 recita nell'opera fiabesca Il cavaliere al chiaro di luna, messa in scena da una compagnia sperimentale, il Teatro Rapsodico. Intraprende anche lo studio delle lingue. Un'altra vocazione nel frattempo fa breccia nel suo cuore, la vocazione sacerdotale, cui dà seguito iscrivendosi nel 1942 ai corsi di formazione del seminario maggiore clandestino di Cracovia.

La vocazione ha origine da un incidente occorsogli nel febbraio 1944. Sta rincasando dal lavoro quando un camion tedesco lo investe. Esce malconcio dall'incidente: trauma cranico acuto ed escoriazioni varie, una ferita alla spalla curata in due settimane d'ospedale. Vede nell'essersela cavata un segno della chiamata del Signore.

Vive la tragedia dcl suo popolo. Nell'agosto 1944, durante la rivolta di Varsavia, sfugge alla deportazione. Quando la Gestapo perquisisce la città di Cracovia, casa per casa, alla caccia di polacchi maschi, Karol riesce a nascondersi in arcivescovado, dove rimane fino a guerra finita.

La notte del 17 gennaio 1945 i tedeschi abbandonano la città. Nella Polonia e nell'Europa, finalmente liberate dall'incubo nazista, la vita rinasce. Anche il seminario riapre i battenti e Wojtyla riprende gli studi, iscrivendosi alla facoltà di teologia dell'università Jagellonica e 1'1 novembre 1946 viene ordinato sacerdote.

Giovane prete di eccellenti promesse, è mandato a Roma a coronare con la laurea un profittevole corso di studi. Due anni dopo, nel 1948, relatore padre GarrigouLagrange, consegue il dottorato in teologia discutendo una tesi sulla dottrina della fede in san Giovanni della Croce.

Ritornato in patria, alterna l'attività pastorale in alcune parrocchie con l'assistenza spirituale agli universitari. Nel 1951 riprende gli studi all'Università cattolica di Lublino, dove si laurea nuovamente con una tesi sulla possibilità di fondare un'etica cristiana a partire dal sistema etico del filosofo Max Scheler. Dopodiché, si dedica all'insegnamento della teologia morale e dell'etica nel seminario di Cracovia e nella facoltà di teologia di Lublino.

Ha tutte le carte in regola per una promettente carriera ecclesiastica. Il primo passo gliela fa compiere Pio XII nel 1958 nominandolo vescovo ausiliare di Cracovia. Prosegue Paolo VI, facendolo arcivescovo, nel 1964, della stessa città e creandolo, tre anni dopo, cardinale. Nel frattempo partecipa al concilio Vaticano II (19621965) dando un contributo importante nell'elaborazione delle costituzioni Gaudium et spes e Dignitatis humanae.

A Cracovia l'arcivescovo Wojtyla deve fare i conti con il duro regime comunista, ma non è tipo da subirne i soprusi senza battere ciglio. Si contrappone a esso con fierezza e coraggio, fino a sfidarne i burocrati pubblicando a puntate nel giornale diocesano libri colpiti dalla censura, come Ipotesi su Gesù di Vittorio Messori e Lettera a un bambino mai nato di Oriana Fallaci.

Dopo la morte di Paolo VI, nell'agosto 1978, partecipa al conclave, che elegge a succedergli Albino Luciani, patriarca di Venezia, che prende il nome di Giovanni Paolo I. Trentatré giorni dopo, la Cappella Sistina accoglie i cardinali per un nuovo conclave. Luciani è prematuramente scomparso, stroncato da un infarto nel cuor della notte.

Il 16 ottobre fumata bianca. I cardinali hanno eletto il giovane (ha solo cinquantotto anni) arcivescovo di Varsavia, cardinale Karol Wojtyla. Con il nome di Giovanni Paolo II, egli inizia il 22 ottobre successivo il suo pontificato, destinato a essere uno dei più lunghi della storia della chiesa: ventisette anni, ricchi anche di sorprese, come quella di vederlo sciare sui monti innevati del Terminillo, della Marmolada e dell'Adamello.

Carissimi fratelli e sorelle,

siamo ancora tutti addolorati dopo la morte del nostro amatissimo Papa Giovanni Paolo I. Ed ecco che gli Eminentissimi Cardinali hanno chiamato un nuovo vescovo di Roma. Lo hanno chiamato da un paese lontano... lontano, ma sempre così vicino per la comunione nella fede e nella tradizione cristiana. Ho avuto paura nel ricevere questa nomina, ma l'ho fatto nello spirito dell'ubbidienza verso Nostro Signore Gesù Cristo e nella fiducia totale verso la sua Madre, la Madonna Santissima.

Non so se posso bene spiegarmi nella vostra... nostra lingua italiana. Se mi sbaglio mi corrigerete. E così mi presento a voi tutti, per confessare la nostra fede comune, la nostra speranza, la nostra fiducia nella Madre di Cristo e della Chiesa, e anche per incominciare di nuovo su questa strada della storia e della Chiesa, con l'aiuto di Dio e con l'aiuto degli uomini. 




Tra i primi passi del suo ministero, il pellegrinaggio alla tomba dei due patroni d'Italia: va ad Assisi a rendere omaggio a san Francesco e poi si reca nella basilica di Santa Maria sopra Minerva in Roma a venerare Caterina da Siena.

I viaggi missionari sono un tratto caratteristico del pontificato di Giovanni Paolo II: ne fa ben 104, nel corso dei quali incontra milioni di fedeli in tutto il mondo; 146 sono le visite pastorali in Italia; come vescovo di Roma; poi, visita 317 parrocchie. Innumerevoli anche le udienze generali del mercoledì e le udienze speciali riservate a personalità del mondo della politica, della cultura e della scienza.

Per i giovani avvia nel 1985 le Giornate mondiali della gioventù. Ed è presente a ben diciannove di esse in varie parti del mondo, con la partecipazione di milioni di giovani entusiasti e affascinati dalla parola di Dio che egli annuncia senza sconti.

Un episodio lo segna a fondo nel corpo e nello spirito, l'attentato di cui è vittima il 13 maggio 1981 in piazza San Pietro. A colpirlo è un giovane killer turco, Mehmet Ali Agca. Su chi abbia armato la sua mano non è mai stata fatta completa luce: i servizi segreti di paesi del blocco sovietico, irritati per il suo apporto dato alla caduta del comunismo? Forse.

Il pontefice ferito è sottoposto a un difficile intervento chirurgico. Si salva e lui attribuisce la salvezza all'intervento della Madonna, apparsa a Fatima, appunto, un 13 di maggio. L'anno successivo, ristabilitosi, si reca in Portogallo a ringraziarla e fa incastonare il bossolo del proiettile nella corona che cinge la testa della Vergine.

La vicenda ha un seguito. Interrogandosi sul senso di quanto accadutogli e su alcune coincidenze e conoscendo il contenuto dell'ultimo dei segreti confidati dalla Madonna ai pastorelli di Fatima e non ancora svelato, intravede se stesso nei tratti del vescovo vestito di bianco colpito a morte, descritto nel segreto, e collega il tutto a quanto successogli quel 13 maggio.

Vive con intensità e slancio, nonostante il progredire inesorabile della malattia, la preparazione al terzo millennio e poi la celebrazione del giubileo del 2000, promuovendo grandi celebrazioni e iniziative, dalle quali si attende un profondo rinnovamento spirituale della chiesa. Rilancia in seguito proclamando l'anno mariano e l'anno dell'eucaristia.

L'evangelizzazione di chi non ha ancora subito il fascino del Vangelo di Cristo, e la rievangelizzazione di chi a quel fascino si è poi sottratto sono la nota dominante del suo pontificato e dei suoi interventi: sinodi (14), lettere encicliche ed esortazioni apostoliche (15), libri (5), Catechismo della chiesa cattolica...

Il tutto, naturalmente, accompagnato da una profonda fede personale, da una filiale devozione alla Madre del Signore e da un grande amore per il prossimo, soprattutto per i più deboli, bambini, anziani e malati, nelle cui file passa lui stesso l'ultimo tratto di vita, offrendo un umanissimo e luminoso esempio di sopportazione e di coraggio nel cercare un senso al dolore che accompagna la vita di ciascuno.

Giovanni Paolo II muore in Vaticano il 2 aprile 2005. Davanti alla sua bara, esposta in San Pietro, sfilano più di tre milioni di pellegrini. Benedetto XVI lo proclama beato maggio 2011 e viene canonizzato il 27 aprile 2014 da Papa Francesco.

PRATICA O nostro amatissimo padre Giovanni Paolo II aiutaci ad amare la Chiesa con la stessa gioia e intensità con cui tu l'amasti in vita.

PREGHIERA O Trinità Santa, ti ringraziamo per aver donato alla Chiesa il Beato Giovanni Paolo II e per aver fatto risplendere in lui la tenerezza della tua paternità, la gloria della Croce di Cristo e lo splendore dello Spirito d'amore.

sabato 21 ottobre 2017

Aperta la scatola nera dell'aliscafo Cris M. L'articolo del nostro direttore sulla Gazzetta del sud di oggi


Alfa & Omega di Lipari. Onoranze funebri in tutto l'arcipelago


Calcio a 5. Ludica Lipari sconfitta dalla Meriense





Ancora una battuta d'arresto in trasferta per la formazione della Ludica Lipari, impegnati nel campionato di C2 di calcio a 5. Quest'oggi i ragazzi eoliani sono stati superati per 10 a 7 sul campo della Meriense.
A segno Felice Puglisi (5), Mario Puglisi (2)
Una sconfitta che brucia considerando che, alla fine del primo tempo, si era in vantaggio per 5 a 1. La formazione eoliana resta a quota 1 in classifica

Moderati rovesci ed isolati temporali domani sulle Eolie. Mare da mosso ad agitato nei primi giorni della prossima settimana. Previsioni meteomarine Eolie a cura di Giuseppe La Cava

ROVESCI MODERATI ED ISOLATI TEMPORALI COINVOLGERANNO LE EOLIE DALLA SERATA DI DOMENICA 22 .
SARANNO SOSPINTI DA RAFFICHE BURRASCOSE DI PONENTE E MAESTRO E TRANSITERANNO, TEMPORANEAMENTE, NELLO STRETTO DI MESSINA NELLE PRIME ORE NOTTURNE .
IL MOTO ONDOSO, INTORNO ALLE EOLIE, NELLE PRIME ORE DI LUNEDI MATTINO SARA' MOLTO MOSSO MA TENDERA' NEL CORSO DELLA TARDA MATTINATA A DIVENTARE AGITATO, CON MAROSI CHE AVRANNO UNA COMPONENTE DI MOTO DA NW E RAGGIUNGERANNO I 3 M DI METRI DI ALTEZZA. 
I VENTI IN SERATA RUOTERANNO A TRAMONTANA NNW E NELLA MATTINATA SUCCESSIVA SI PRESENTERANNO TESI SETTENTRIONALI , MENTRE IL MARE SARA' MOLTO MOSSO CON POSSIBILI MAREGGIATE CHE POTRANNO COINVOLGERE LE COSTE ESPOSTE AI MAROSI PROVENIENTI DA NNW. 
IL CLIMA SI PRESENTERA' FRESCO. 
LA COLONNINA DI MERCURIO SUBIRA' UN CROLLO PORTANDOSI SOTTO LA MEDIA STAGIONALE DI 4-5 GRADI CON TEMPERATURA DIURNA CHE SI ATTESTERA' SUI 18 C. NELLA SERATA DI MARTEDI SARA' PROBABILE UNA TEMPORANEA INTENSIFICAZIONE DEI VENTI SETTENTRIONALI CON MOTO ONDOSO CONSEGUENTEMENTE IN TEMPORANEO RINFORZO IL QUALE TENDERA' A PLACARSI SOLO DALLA SERATA DI MERCOLEDI 25